WhatsApp e la sua nuova funzione a pagamento

Whatsapp for business sta per esordire,scopriamo di cosa si tratta!

No, non è la solita bufala che leggiamo da anni sul Web e postata nei vari social dai nostri contatti creduloni. Questa volta è vero, Facebook ha finalmente deciso di monetizzare la sua acquisizione più importante degli ultimi anni (22 miliardi di dollari spesi nel 2014), ma non preoccupatevi, sarà a pagamento solo per il business in una modalità specifica.

Come riporta e spiega il blog ufficiale della famosa App, questa nuova funzione Businnes è in fase di testing con alcune aziende in Brasile, Europa, India e Indonesia :

«Sappiamo che le aziende hanno esigenze diverse. Ad esempio, vogliono avere una presenza ufficiale, un profilo verificato, in modo che un utente possa facilmente distinguere il loro account da quello di un singolo individuo, e necessitano di un modo più semplice di rispondere ai messaggi che ricevono. Stiamo costruendo e testando nuovi strumenti, tramite l’applicazione WhatsApp Business, gratuita e per piccole attività, e tramite una soluzione enterprise per aziende di maggiori dimensioni che operano su larga scala con una base clienti globale, quali compagnie aeree, siti di e-commerce e banche. Queste aziende potranno usare le nostre soluzioni per inviare ai loro clienti notifiche utili, come ad esempio gli orari di un volo, conferme di avvenuta consegna, o altri aggiornamenti».

Partiamo dal presupposto che che Whatsapp Business sarà in qualche modo “controllata“. Cosa vuol dire questo? Fondamentalmente, clienti e aziende potranno mettersi in contatto per risolvere dubbi da parte dell’utenza, ma non si potrà in alcun modo fare pubblicità gratuita.

Qual’è la funzione a pagamento?

La nuova funzione è gratuita per per le aziende ma introduce una nuova funzione. Si chiama WhatsApp Payments e delinea un piano molto preciso che catapulta l’azienda di proprietà di Facebook Inc nel mondo dell’eCommerce. Payments servirà per effettuare transazioni finanziarie fra utenti in modalità peer to peer. Sarà dunque un autentico servizio di pagamento integrato in una chat fra azienda e cliente . Coi due nuovi strumenti, dunque, WhatsApp offrirà non solo un canale di comunicazione diretto(certificato),che è quello che tutti noi conosciamo , ma anche una piattaforma dove completare l’acquisto di beni e servizi con il pagamento.

Sarà disponibile per?

Il servizio al momento risulta essere limitato ai device Android. Quando la svolta per iPhone? Lo scopriremo solo nelle prossime settimane, quando saremo in grado di condividere con voi, amici di comevuoitu.net ,altri dettagli su Whatsapp for Business.